Fare un buon mix è una questione di cultura

Ogni genere musicale ha un suo sound e un buon mixaggio audio deve prevedere un approccio singolare

XL9000K comp - Mixaggio audio -
A cosa serve

Il mixaggio audio
questo sconosciuto

Il missaggio (o mixaggio) nell’industria discografica consiste nel miscelare opportunamente fra loro uno o più suoni (o anche brani). Con il termine “missaggio audio” si intende l’arte di miscelare, equalizzare, ottimizzare a livello di volume, timbro e spazialità (direzionalità e riverberazione) suoni diversi tra loro, provenienti generalmente da strumenti diversi, precedentemente registrati su un supporto, analogico o digitale multitraccia, o direttamente dal vivo durante concerti, spettacoli teatrali e rappresentazioni. Eseguire un missaggio si dice “missare”. In genere lo strumento che permette di portare a compimento questa fase di lavorazione di un prodotto fonografico si chiama mixer. Esso permette di raccogliere le varie tracce preregistrate e convogliarle poi verso dei bus di uscita a scelta dell’ingegnere del suono, dopo che, attraverso i mezzi di controllo di cui il mixer dispone, sono stati elaborati gli eventuali filtraggi, equalizzazioni, aggiunte di effetti, ecc.

Oggi

L'evoluzione del mixaggio audio

Oggi la presenza del mixer audio può addirittura essere non necessaria in quanto esistono tutta una serie di strumenti hardware e software in grado di permettere la realizzazione di un mix audio. L’hardware oggi è rappresentato dalle interfacce audio per computer e il software vero e proprio permette di creare griglie di mixaggio organizzate con la possibilità di inserire in forma digitale le manipolazione che fino a qualche decina di anni fa si effettuavano in analogico.

Tra gli strumenti che utilizziamo citiamo Pro Tools di Avid e Logic Audio di Apple, prodotti che, nel corso degli anni, hanno saputo ritagliarsi la fama e la longevità degni dei migliori software in circolazione.

focusrite scarlett 2i2 2nd gen - Mixaggio audio -

Avid Pro Tools su Mixer Neve

105 tracce audio

Logic Pro mixaggio in digitale

46 Tracce audio con downpitch a 432hz

Gli errori più comuni nel fare un buon mixaggio audio

Non avere una direzione precisa

Se non conosci i tuoi obiettivi e quello che vuoi sentire, stai girando al buio. Probabilmente colpirai un paio di bersagli, ma nel complesso non sarà grandioso.

Non prendersi tempo per costruire l’ambiente

L’atmosfera è la goccia di fondo di ogni mix. Sia che si tratti di registrazioni di stanze registrate o riverberi sintetici (o entrambi), l’atmosfera ha una grande influenza su come il suono si riempie e sulla qualità emotiva del mix.

Basarsi troppo sugli effetti

L’ingegnere del suono esperto ottiene il miglior mix con la minor  quantità di elaborazione e cerca di ridurre il grado di effetto – rimanendo più fedele alla produzione originale.

Essere pigri con l’automazione

Far muovere l’automazione, difficilmente le dinamiche riprese dagli artisti in registrazione saranno sufficienti a regolare automaticamente il mix del brano.

https://www.youtube.com/watch?v=hKCx54qOKfk

Analogico nel

digitale.